SilgBlog nel Mondo!
Feed
 

Casa Locate - Silgmaris World... dove nulla è impossibile!
Con l'eccezionale partecipazione di Mymoon e Tildina!
 
Murphologia Applicata
L'universo non e' soltanto piu' bizzarro di quanto ci immaginiamo: e' piu' bizzarro di quanto ci possiamo immaginare.

Legge di Haldane
Home Page Articoli Fotografie
Pubblicazioni Classifiche Sondaggi
Autori NewsLetter Accadde Oggi
 
Ci sono 678 persone collegate.
In totale: 3720993 visitatori!
HomePage Rendici la tua Home Page
Preferiti Aggiungici ai tuoi preferiti

ottobre 2019
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Articoli Articoli

Amazon (1)
Casa Locate (8)
Crazy Italy (29)
Crazy Web (13)
Crazy World (10)
Crealla (6)
Emergency (5)
Facebook (1)
Guerre (6)
PROVA (1)
Saggezza (5)
Satira (!!??) (3)
Silgmaris World (10)
Storie Nascoste (3)
Tips Tricks Tweaks (14)
Viaggi (5)

Per ben 121 articoli!

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

- Ultimi commenti:
e già hai proprio ragione...
05/05/2012 alle 20:05
Di Anonimo
vvvvj
21/03/2012 alle 19:28
Di casiana444
Funziona e pagano!! Grazie!
12/11/2011 alle 07:39
Di Sandro
nn riesco a scaricarlo
09/10/2011 alle 15:58
Di U.ù
cm lo scarico?
09/10/2011 alle 15:37
Di IoIo

Area Privata Area Privata

Se sai la password per accedere all'area privata inseriscila qui:
 

Se non ricordi la password inserisci qui la tua email per richiederla:
 

Altri Consigli Altri Consigli


.: Home Page : Articolo
giu11ven
Ricordati di Questo Governo
Di Silgmaris Silgmaris (in Crazy Italy, letto 13357 volte)

warning
ATTENZIONE!
Stai leggendo un articolo scritto 3420 giorni fa, le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate!!
E' bene ricordare che tipo di individui hanno in mano le redini del nostro povero Paese; è bene che chi ha permesso loro di stare seduti su quelle poltrone abbia la coscienza di ciò che ha fatto.
Non intendo scrivere nulla del Presidente del Consiglio, semplicemente non ne vale la pena. Parliamo un po' dei Ministri, questi poveretti.
Ciò che scrivo è basato solo su DATI DI FATTO, non ci sono SUPPOSIZIONI o SENTITO DIRE, se ci si vuole informare a riguardo basta decidere di farlo tramite i mezzi che sono a disposizione di qualsiasi libero cittadino. Se hai il fegato debole e sei a rischio di attacchi di bile, ti consiglio di leggere oltre, altrimenti buon divertimento.
Partiamo da Angelino Alfano, Ministro della Giustizia: nel 1996 partecipa al matrimonio della figlia di Croce Napoli, indicato dagli inquirenti come boss mafioso di Palma di Montechiaro e morto nel 2001. Dapprima nega di avervi partecipato ma quando gli viene mostrato un filmato che lo ritrae si ricorda di esservi stato. Nell'ottobre del 2009 poi, il pentito di mafia Ignazio Gagliardo, lo accusa di aver chiesto aiuti elettorali alla mafia, per mezzo del padre anch'esso politico.
Proseguiamo con Umberto Bossi, Ministro per le riforme per il federalismo: in quasi due anni di ministero non ha ancora emesso alcuna legge nonostante il Governo insista che "sono necessarie riforme"; nel 1994, al processo ENIMONT, riconosce la colpevolezza dell'amministratore del movimento Patelli relativamente ad un finanziamento illecito ricevuto dallo stesso da parte di Carlo Sama della Montedison. Dopo aver restituito integralmente la somma di 200 milioni di lire è stato condannato con sentenza definitiva dalla Cassazione a 8 mesi di reclusione per violazione della legge sul finanziamento pubblico ai partiti. E' stato condannato per il reato di vilipendio alla bandiera italiana per averla in più occasioni, il 26 luglio e il 14 settembre 1997, pubblicamente offesa ("Il tricolore lo uso per pulirmi il culo").
Veniamo adesso a Roberto Calderoli, Ministro per la Semplificazione Normativa: ne sta combinando davvero di tutti i colori, partiamo dalle ultime: dopo aver annunciato a gran voce di aver soppresso 29.000 leggi considerate inutili è dovuto intervenire un successivo decreto "salva-leggi" a rettificare gli errori del precedente decreto "taglia-leggi" in quante parecchie non erano così inutili. Nel disegno di legge sul Codice delle Autonomie, presentato nel 2009, aveva previsto l'eliminazione di una serie di istituti, denominati "enti dannosi" come i consorzi di bonifica, bacini imbriferi, comunità montane, difensori civici, tribunali delle acque ed enti parco; questo disegno è in continuo rimaneggiamento e ancora rimandato in quanto continuano a risultare utili enti inseriti nella lista. Dal giugno 2007 è iscritto nel registro degli indagati, con l'ipotesi di appropriazione indebita, dalla Procura della Repubblica di Lodi nell'indagine sui comportamenti di Fiorani e di Antonveneta. Nel 2006 sottoscrive l'attuale Legge Elettorale pur definendola "una porcata".
Eccoci ad Andrea Ronchi, Ministro per le politiche comunitarie: a parte le foto che lo vedono ritratto in compagnia dei fondatori del circolo neofascista Cuore Nero, è uno dei principali artefici della privatizzazione dell'acqua potabile.
Attività dei Ministeri Ed ora ci preoccupiamo di Raffaele Fitto, Ministro per i Rapporti con le Regioni: non entro nei dettagli perche' dovrei scrivere un articolo solo per lui, quindi riassumo soltanto: dal 2006 al 2009 è stato rinviato a giudizio nell'ordine per: associazione per delinquere, peculato, concussione, corruzione, falso, abuso d'ufficio (con il collega Alfano), concorso in turbativa d'asta e di interesse privato ed illecito finanziamento ai partiti. Oltre a tutto ciò in alcune intercettazioni telefoniche, riguardanti conversazioni di Gianpaolo Tarantini, al centro di un insieme di indagini denominato "Barigate" legato agli appalti sanitari nella regione Puglia, si fa cenno al suo coinvolgimento (all'epoca dei fatti ricopriva la carica di presidente della Regione) nelle attività orchestrate dallo stesso Tarantini.
Parliamo ora di Roberto Maroni, Ministro dell'Interno: anche lui, come il suo compagno di partito, è abituato a firmare cose che poi critica, come nel caso del Decreto Biondi del 1995 e come, dopo aver votato la Legge Urbani, dichiara di scaricare file da internet illegalmente; è stato condannato in primo grado nel 1998 a 8 mesi per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale (ha tentato di mordere la caviglia di un agente di polizia), nel 1996 viene indagato dalla Magistratura per reati legati al vilipendio dell'unità nazionale.
Anche per Claudio Scajola, ormai non più Ministro per lo Sviluppo Economico, ce n'è di carine: ministro dell'Interno da qualche mese, l'Alitalia istituisce un volo da Albenga (33 chilometri dalla sua città natale e suo collegio elettorale) a Roma Fiumicino. La rotta, grazie all'interessamento del ministro, entrò in funzione nel maggio 2002 e il nuovo collegamento venne presentato dall'A.D. dell'Alitalia Mengozzi e da Scajola. Con la stessa velocità con cui era stato istituito, il collegamento venne soppresso dall'Alitalia poco dopo le sue dimissioni dal Viminale. Il massimo storico di passeggeri registrati su quel volo fu di 18 unità. Poco dopo il rientro di Scajola al governo, questa volta come ministro per l'attuazione del Programma (2003), ricomparve anche il volo ma non più tra le rotte di Alitalia, bensì con Air One, in regime di continuità territoriale con i contributi dello Stato: un milione di euro che il governo Berlusconi aveva messo a disposizione dei collegamenti aerei fra le aree più decentrate, anche il volo Air One in seguito venne cancellato nel 2007, quando Scajola non era più al Governo. Ora che è ministro delle attività produttive ed il volo Albenga-Fiumicino è stato ripristinato. Infine, con il caso Anemone, è diventato famoso per non sapere di aver comprato una casa con soldi non suoi, legati ad appalti pubblici dalla Protezione civile quali frutti di corruzione.
Continuamo ancora con Luca Zaia, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali: famoso per esser stato multato dalla Polizia di Stato per aver guidato a 193 Km/h (+5% ndr) in autostrada, quasi irrilevante se non fosse che aveva da poco istituito dei Centri di guida sicura per l'educazione stradale dei giovani.
Veniamo quindi ad Altero Matteoli, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti: indagato per favoreggiamento e rivelazione di segreto d'ufficio in relazione all'inchiesta su un complesso in costruzione sull'isola d'Elba, in merito alla quale Matteoli, in una telefonata col prefetto di Livorno, aveva chiesto informazioni sulla notizia di una possibile indagine a suo carico per abusi edilizi.
Come non parlare anche di Mara Carfagna, Ministro per le Pari Opportunità? Una che dichiara che "per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare", ha anche rinunciato a procedere contro Sabina Guzzanti e Paolo Guzzanti che l'hanno accusata di essere al suo posto di Ministro per aver allietato il Presidente del Consiglio con un rapporto orale. La rinuncia alla denuncia è giunta quando Guzzanti le ha fatto sapere che nel caso fosse stato denunciato avrebbe portato le testimonianze di coloro che hanno letto le intercettazioni telefoniche che riguardano il fatto.

Se questo articolo ti e' piaciuto condividilo!


Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa  Invia articolo ad un tuo amico  Invia ad un amico
Oppure discutene sul forum.
I commenti sono disabilitati.

Donaci un cappuccino ed una brioches!
Aggiorna la pagina Torna in Testa alla Pagina

La Silg eMail La Silg Email

Username:

Password:

Ricerca Ricerca

Cerca tra gli articoli
 

Cerca sul web
 

Fotografie Fotografie

Cartelli (38 foto)
Crazy World (37 foto)
Crealla (89 foto)
Gatti (78 foto)
Natura (14 foto)
T. Kinkade (33 foto)

Per un totale di 289 foto!

Le fotografie più cliccate

Immagine casuale
Immagine

Sondaggi Sondaggi

Perche' frequenti Social Network?

 Per tenere contatti con amici.
 Per fare nuove amicizie.
 Per cercare relazioni.
 Per giocare.
 Per curiosità.
 Non li frequento.
 Social cosa?

Pubblicità Pubblicit



22/10/2019, ore 10:48
Ultima modifica al sito:
mer 3 settembre 2014
script eseguito in 276 ms