.: Home Page : Articolo : Stampa
Informazione, Comunicazione e Puro Sensazionalismo
Di Silgmaris Silgmaris (del 06/02/2008, in Crazy Italy, letto 8272 volte)
Quanta informazione è davvero utile e quanta è pura immondizia?
Per qualche anno, per lavoro, ho prodotto statistiche su dati informatici di una grande banca. Col tempo mi sono reso conto quanto l'interesse del management era più confermare le loro idee da riproporre altrove piuttosto che conoscere il significato del dato stesso; questo ha fatto si che mi sono ritrovato io stesso a dover "far dire ai dati" ciò che il mio management voleva... e ci riuscivo benissimo!Tutto ciò è ben applicato anche nel giornalismo italiano, nell'informazione (questo povero animale a rischio di estinzione) trasformata in puro sensazionalismo e propaganda.
Mi sono balzati agli occhi un paio di casi evidenti. Uno più banale, per confermare la teoria, e l'altro più diretto e palese.
Sul sito dell'ANSA oggi si parla di Sarkozy e Bruni, il titolo riporta che hanno vinto la causa contro la RyanAir: l'articolo invece, dopo due righe dove precisa che prenderanno solo 60mila euro dei 500mila richiesti, fa una lunga carellata pubblicitaria sui nuovi libri usciti sul mercato relativi a questa coppia. Tutto molto interessante!
Il vero mattatoio dell'informazione però rimane MediaSet con TGCom, TG4 e Studio Aperto.
Mentre ieri bevevo il mio caffè mattutino, scorrevano in TV le immagini di Studio Aperto e del loro sondaggio: "Quanto vi interessa una nuova legge elettorale?". Il primo pensiero è stato che avrebbero potuto scrivere: "Ma che c***o ve ne frega di 'sta legge elettorale?" ma forse qualcuno ha inculcato loro più furbizia che giornalismo. Certo penso che sarebbe stato più corretto chiedere: "Ritieni meglio andare a votare con questa legge o prima correggerla con una nuova?" cercando di rimanere sul vago. Invece no. Come al solito, chi la vuole ti chiede: "Quanto hai ribrezzo di questa legge?" mentre chi non vuole modificarla ti chiede: "Quanto ritieni fondamentale per il bene dell'Italia tornare alle urne il prima possibile?".
Questo è il giornalismo che ci ritroviamo, questi sono i sondaggi di cui vanno vantandosi tanto i nostri politici.
Anni fa l'Associazione Gommisti Italiani dichiarò che secondo il loro sondaggio noi siamo certi che oltre il 60% degli incidenti sono causati dai pneumatici usurati. Forse il sondaggio era: "Pensi che i pneumatici usurati possano contribuire al rischio di incidente?": chi risponderebbe di no???
Come sono convinto che ci ritroviamo i politici che ci meritiamo... sono anche convinto che ci ritroviamo il sistema informativo che ci meritiamo... e i suoi sondaggi pubblicitari.

Un occhio di riguardo però TUTTA l'informazione c'è la per apparire a favore dei consumatori. E' notizia recente che la carne è rincarata fino al 400%. Un rincaro del 400% significa che il prezzo si deve esser QUINTUPLICATO, ossia, quello che costava un euro, ora costa 5 euro. Se il lettore fosse attento si accorgerebbe che il RINCARO non è per il consumatore, ma del prodotto. Non è vero che la bistecca che si compra costa il 400% in più di qualche tempo fa (forse si, di qualche decennio fa) semplicemente si è calcolato quanto aumenta di prezzo dal produttore al consumatore. Però questa notizia è vuota di ogni senso se non viene riportato di quanto è peggiorata la situazione. Neanche il prosciutto crudo dall'avvento dell'euro ha raddoppiato il suo valore... ed ora ci vengono a dire che la carne in genere si è quintuplicata di costo in poco tempo.

Bahhhhhh!