.: Home Page : Articolo : Stampa
Nuove Frontiere: HSDPA
Di Silgmaris Silgmaris (del 09/01/2008, in Tips Tricks Tweaks, letto 7097 volte)
Quasi per caso mi sono ritrovato ad usare questa nuova tecnologia.
Dopo un paio di anni che, per collegarmi ad internet da casa, sfruttavo il cellulare di Mymoon dotato di un modem GPRS ho deciso di fare un salto di qualità. Un po' per svincolarci dal cellulare, un po' perchè il GPRS tutto sommato è lentino ed un po' perche', non volendo attivare la linea telefonica fissa, era impossibile avere l'ADSL.
Dopo aver verificato la copertura UMTS del mio comune, acquisto quindi un modem, delle dimensioni di una pen drive USB e una SIM Card solo dati. Provo il funzionamento... e scopro di andare ad una velocità astronomica per l'UMTS. Come è possibile?
Semplice, non uso la tecnologia UMTS, che a quanto pare morirà ancor prima di nascere, ma la tecnologia HSDPA supportata dal mio modem e fornita ogni dove è coperto il servizio UMTS.
Il Mio Modem HSDPA HSDPA sta per High Speed Downlink Packet Access in pratica molto simile all'UMTS ma con una larghezza di banda che può raggiungere una velocità massima di 14 Mbit/s. Ieri sera, quando ho provato per la prima volta, ho notato la possibilità di navigare in download ad una velocità pari a 350 Kb/s infatti ho poi scoperto che questa tecnologia copre circa l'80% del territorio italiano e la TIM (il mio provider) l'ha implementata fino ad un massimo di 7.2 Mbit/s. Vodafone invece l'ha mantenuta a 3.6 Mbit/s e Wind addirittura a 1.8 Mbit/s.
Tecnicamente parlando l'HSDPA sfrutta la Tecnologia di Terza generazione Wideband CDMA sviluppata dalla NTT DoCoMo.
Insomma, un grande salto tecnologico effettuato quasi per caso: niente fili, niente complicate installazioni e trasportabilità massima!