.: Home Page : Articolo : Stampa
Si Parla di Crealla
Di Silgmaris Silgmaris (del 17/10/2007, in Crealla, letto 14549 volte)
Crealla è una ridente località alle porte del Parco della Val Grande...
Così potrebbe iniziare un articolo su Crealla, ma su questo paesino potrei raccontare tante cose da perdermi nei pensieri mentre scrivo. Ho conosciuto questo paese grazie ai miei zii oltre 25 anni fa, Crealla è una frazione di Falmenta, nella Valle Canobbina in provincia di Verbania (o del Verbano-Cusio-Ossola). Quando la visitammo per la prima volta non avevo neanche sette anni e purtroppo i miei primi ricordi sono piuttosto sfocati e di questo sono dispiaciuto perche' a Crealla si respira ancora aria di antichità, aria di vita e di paese, cose che vorrei ricordare sempre.
Solo da pochissimi anni Crealla è raggiunta da una strada carozzabile, fino ad allora era raggiungibile solo per mezzo di mulattiere e sentieri, il più breve e praticato richiedeva una buona mezz'ora in mezzo ai boschi.
Ora Crealla, con la strada, sta vivendo una seconda vita: nel 1995 hanno chiuso gli ultimi negozi e l'osteria, la popolazione di anno in anno va diminuendo ed il mio ricordo, degli ultimi 20 anni, mi fa render conto, tragicamente come la popolazione si sia ridotta già dell'80%.
La prima volta che ricordo di aver contato gli abitanti erano 106. Oggi, nel 2007, sono poco più di 20 e tranne rare eccezioni sono più le persone che le si allontanano di quelle che le si avvicinano.
Crealla è meta di gite montane, ma è anche luogo da cui partire per splendide passeggiate, è circondata da faggeti incantati e antichi castagneti; Crealla si pone sul cucuzzolo di un promontorio tra due fragorosi torrenti che ci svegliano di notte al rotolare delle pietre; Crealla è all'ingresso, come vedetta, della sua piccola valle, solcata dal Rio Crealla, e viva di volpi, cinghiali, caprioli e camosci; Crealla è sempre viva dell'amore per le montagne dei suoi abitanti che ancora hanno gli occhi lucidi quando raccontano dei loro ricordi.
Crealla è verde e fresca, è legna e orti, è pietra e case abbandonate, è prati e boschi.
Tempo fa scrissi un articolino sull'enciclopedia libera Wikipedia per iniziarne una sobria pubblicità nella speranza che veri amatori la conoscano e riescano, in qualche modo che non immagino, a farla risorgere dal suo alto rischio di decadenza.
Da sempre, o almeno da quando mi ricordo io, la seconda domenica di ottobre, a Crealla si svolge La Castagnata e quest'anno, con stupore di tutti, è stato un successo incredibile. Non ho mai visto tante persone contemporaneamente a Crealla, forse abbiamo toccato le 1000 persone.
Forza Crealla! Tieni duro!